Coinbase è sicuro? [Cos’è, come funziona e che alternative ci sono]

Coinbase è l’unico exchange (al momento) quotato in borsa e questo è certamente un dato positivo, perché significa che l’azienda è verificata e tenuta sotto stretta sorveglianza dalla SEC statunitense.

Comprare criptovalute e negoziare in questo mercato molto volatile presuppone l’utilizzo in un intermediario affidabile e possibilmente poco costoso. Ma quali sono le caratteristiche di Coinbase? E’ sicuro? Le commissioni sono elevate? Ci sono alternative migliori?

Non preoccupatevi, risponderemo a queste e a molte altre domande nel corso della nostra recensione. Inoltre vi mostreremo le caratteristiche dei Broker come eToro, che sono delle ottime alternative a Coinbase sia per l’estrema sicurezza che offrono che per la mancanza di commissioni.

Partiamo da una tabella riepilogativa di Coinbase:

🧾Licenza nessuna
🔐Sicurezza
💰Commissioni di trading previste (in percentuale all’ammontare dell’operazione)
🖥️Piattaforma di trading Proprietaria
🏧Deposito minimo

 

Coinbase cos’è?

Coinbase è un exchange di criptovalute, ovvero un sito web che permette di acquistare, vendere e scambiare criptovalute.

Attualmente questo sito web gestisce le transazioni di oltre 60 milioni di utenti nel mondo e la sua capitalizzazione di mercato, come azienda quotata a Wall Street è vicina ai 100 miliardi di dollari.

Il sito web nasce nel 2012 a San Francisco e cerca subito di imporsi come leader per il mercato statunitense, con un approccio molto intuitivo al settore crypto. I suoi fondatori sono Brian Armstrong e Fred Ehrsam, esperti di criptovalute.

In pochi anni Coinbase riesce a stringere degli accordi con grandi aziende interessate ai pagamenti in Bitcoin, diventando un punto di riferimento in tutto il mondo.

Gli investitori hanno creduto nel progetto e il numero di utenti che utilizza la piattaforma è cresciuto in maniera estremamente rapida, permettendo la diffusione dell’exchange in tutto il mondo.

Coinbase è sicuro?

Se paragoniamo Coinbase agli altri exchange, il fatto che sia quotato in borsa lo rende certamente più affidabile ma non possiamo definirlo sicuro in senso stretto, perché non ha alcuna licenza come intermediario finanziario.

Attenzione, non stiamo dicendo che si tratta di una truffa, tutt’altro, solo che non c’è un ente che sorveglia sul suo operato da intermediario che tutela i depositi degli utenti, come invece succede con i Broker online.

Per sicurezza non si intende il rispetto delle leggi anti riciclaggio o l’utilizzo di crittografia o sistemi di accesso protetti. Ciò che conta è la sicurezza dei fondi e delle criptovalute detenute sui conti.

Purtroppo gli exchange sono soggetti a frequenti attacchi informatici e quindi c’è sempre il rischio che qualcuno tenti di rubare le criptovalute detenute su Coinbase, anche se è difficile.

Inoltre se Coinbase vi bloccasse il conto o non vi permettesse di prelevare, non potreste appellarvi alla CONSOB o alla CySEC, perché questo sito non è regolamentato e non deve rispondere ai severi controlli di questi enti territoriali.

Alternative a Coinbase

Ma quindi se Coinbase non è sicuro, ci sono delle alternative sicure per comprare Bitcoin e altre criptovalute?

Si, esistono e sono i Broker CFD. Si tratta di intermediari regolamentati, che permettono di negoziare in crypto tramite dei derivati. In  pratica non comprerete realmente criptovalute ma farete solo speculazione sul prezzo di queste monete digitali.

Ma quali sono i vantaggi dei Broker CFD rispetto a Coinbase? Ecco i principali:

  • Sono regolamentati e sorvegliati da alcuni degli enti di tutela più importanti al mondo
  • Non fanno pagare commissioni di trading
  • Permettono di fare pratica in Demo
  • Permettono anche di puntare al ribasso
  • Le transazioni sono immediate perché non avvengono sulla Blockchain
  • Non subiscono furti di criptovalute

L’unico svantaggio è il fatto di non possedere “fisicamente” le criptovalute acquistate.

Se vi interessa fare trading di criptovalute senza pagare commissioni, ecco le caratteristiche delle migliori alternative a Coinbase: eToro e XTB.

eToro

eToro è uno dei Broker online più diffusi al mondo. Gli oltre 20 milioni di iscritti alla sua piattaforma rendono giustizia a questo intermediario che è regolamentato da vari enti territoriali.

Questo intermediario possiede anche la licenza CONSOB, che tutela gli investitori italiani sorvegliando sull’operato del Broker.

La piattaforma di eToro è molto ricca di strumenti finanziari e offre le criptovalute più capitalizzate sul mercato, oltre a un’ampia selezione di altcoin emergenti.

Come si fa a comprare criptovalute su eToro senza pagare commissioni? Ecco i 3 passaggi da seguire:

  1. Registratevi su eToro
  2. Accedete al conto reale versando almeno 50€
  3. Selezionate il CFD della criptovaluta che vi interessa e cliccate su “investi”

Registrati gratis su eToro cliccando qui

Ma la fama di questo Broker deriva anche da un formidabile brevetto: il Copy Trading.

Questo strumento permette di copiare i migliori trader di eToro, scelti da voi sulla piattaforma. Dovete solo selezionare quali copiare e il sistema farà il resto, replicando le loro operazioni sul vostro conto.

Volendo potete scegliere anche solo quelli che investono in criptovalute se siete interessati esclusivamente a quel mercato. Ecco alcuni esempi di trader molto esperti:

trader etoro crypto

Clicca qui e scegli quale trader copiare

XTB

XTB è un Broker online molto affidabile che si è distinto per la sicurezza con la quale gestisce i conti degli iscritti e per le numerose licenze ottenute. Fra queste autorizzazioni c’è anche una prestigiosa licenza CySEC, una delle più restrittive a livello europeo.

Su XTB potete negoziare le principali criptovalute senza pagare commissioni, ma non solo, potete anche comprare e vendere CFD di azioni, indici, materie prime, valute, ecc.

Se vi interessa il profitto e state cercando di migliorare i vostri risultati operativi, il Corso di Trading XTB è quello che vi serve!

Si tratta di un corso in formato ebook, un pdf che spiega le basi del trading online, le regole da seguire, gli indicatori da utilizzare e le strategie più efficaci.

Il corso è gratuito, ma il contenuto al suo interno ha un valore inestimabile se usato con criterio. Lo potete scaricare direttamente dal link qui sotto:

Clicca qui e scarica gratis il corso di trading

Per comprare criptovalute, questo Broker mette a disposizione due piattaforme operative:

  • La Metatrader è una piattaforma con numerosi strumenti a disposizione, che risponde alle esigenze dei trader più esperti.
  • La xStation è più semplice e accessibile da qualunque browser, senza scaricare alcun software.

Come si fa a comprare Bitcoin su XTB? Seguite questi 4 step:

  1. Registratevi su XTB
  2. Scegliete la piattaforma di trading
  3. Accedete al conto reale versando almeno 250€
  4. Selezionate il CFD di Bitcoin e cliccate su Acquista (o su Vendi)

Registrati gratis su XTB con questo link

Coinbase coma funziona?

Ora che sapete cos’è Coinbase e quali sono le migliori alternative se non volete pagare commissioni di trading, passiamo al funzionamento di questo exchange.

Come abbiamo detto questo sito web permette di comprare e vendere criptovalute, sia con valuta FIAT (euro, dollaro, ecc.) che con altre criptovalute primarie, come Bitcoin, Ethereum, ecc.

Sul sito web Coinbase dovrete compilare il form con i vostri dati personali, scegliere una password e seguire le istruzioni a video. Riceverete una email di conferma e potrete completare la procedura con il vostro numero di telefono e la verifica dei documenti per le leggi anti riciclaggio.

Questa verifica permette di confermare la vostra identità e anche se perderete tutto l’anonimato che magari vi aspettavate dalle criptovalute, è oramai la procedura standard seguita da tutti gli exchange a livello internazionale.

Coinbase opinioni

Le opinioni su Coinbase sono molto varie, ci sono gli estimatori di questo exchange che lo vantano a priori e poi ci sono quelli che ne parlano male a prescindere.

Come spesso accade le opinioni più attinenti alla realtà stanno nel mezzo e riconoscono i limiti di sicurezza di questo intermediario, le commissioni da pagare e la mancanza di un conto Demo. Ma esaltano anche il gran numero di criptovalute negoziabili sulla sua piattaforma, circa 110, che viene costantemente aggiornato con l’ingresso di nuove altcoin man mano che la loro capitalizzazione sale.

Fra i vantaggi è opinione comune esaltare la semplicità e la chiarezza della sua piattaforma operativa, anche se i trader più esperti la trovano troppo limitata.

Ci sono anche delle opinioni negative, inutile negarlo. L’assistenza è lenta e complicata, specialmente per gli utenti italiani e le commissioni sono decisamente elevate, soprattutto se le confrontiamo con i Broker CFD che non le fanno pagare.

Ma per questa caratteristica vogliamo entrare meglio nel dettaglio in un paragrafo apposito.

Commissioni Coinbase

Ecco la nota dolente di Coinbase e di tutti gli exchange di criptovalute: Le commissioni.

Ovviamente il guadagno degli exchange deriva proprio da queste commissioni. Infatti Coinbase dichiara che il 96% di suoi introiti proviene proprio dalle commissioni di trading.

Di queste, quasi la metà deriva esclusivamente dall’acquisto e dalla vendita di Bitcoin, la criptovaluta più negoziata in assoluto, sia su questo che sui principali exchange al mondo.

Considerando che i Broker CFD sono senza commissioni, come guadagnano?

I prezzi delle criptovalute hanno uno spread, cioè hanno una piccola differenza fra prezzo d’acquisto e di vendita, sia sugli exchange che sui Broker, ma questi ultimi guadagnano solo dagli spread, che diventano sostanziosi quando si movimentano grosse cifre ogni giorno.

Ma torniamo alle commissioni di Coinbase, a quanto ammontano?

Le commissioni previste da Coinbase in Europa sono del 1,49% per ogni operazione, se depositate con bonifico bancario sul vostro conto. Mentre arrivano al 3,99% se usate una carta di credito/debito.

I depositi su Coinbase sono sempre gratuiti, mentre i prelievi prevedono una commissione pari a 0,15 euro ciascuno.

Furto di criptovalute su Coinbase

Sfruttando una vulnerabilità della piattaforma, nel 2021 sono stati rubati dei fondi da circa 6.000 account Coinbase.

L’azienda ha risarcito i proprietari degli account ma questo dimostra solo la buona fede della società e non offre garanzie di sicurezza.

Sono in molti infatti a chiedersi:

Se dovesse subire un furto più importante, riuscirà ugualmente a risarcire tutti o dichiarerà fallimento?

Coinbase Pro

La scelta fra Coinbase e Coinbase Pro dipende dalle esigenze degli investitori.

Semplificando molto possiamo dire che Coinbase è più adatto ai neofiti mentre Coinbase Pro ha molte funzioni più professionali, che permettono ai trader più esperti di utilizzare una piattaforma decisamente più completa.

Le funzionalità aggiuntive presenti su Coinbase Pro partono dagli strumenti grafici per arrivare agli indicatori più precisi.

La scelta di criptovalute negoziabili su Coinbase Pro è molto più ampia, arrivando a superare le 250 crypto contro le 110 della versione standard.

Le commissioni su Coinbase Pro sono inferiori a quelle su Coinbase e si possono ottenere ulteriori scontistiche in base al volume di trading mensile.

coinbase

Conclusioni

Dopo aver letto la nostra recensione dovreste avere le idee più chiare riguardo Coinbase e il suo utilizzo.

La sicurezza non è totale perché questo sito web non è un vero broker, quindi non è regolamentato dagli enti di vigilanza più autorevoli sul mercato, come la nostra CONSOB o la CySEC.

Inoltre dovete sempre tenere a mente che pagherete delle commissioni per ogni operazione eseguita sulla piattaforma, quindi se vi interessa fare trading online negoziando ad alta frequenza, potreste spendere in commissioni più di quanto guadagnate dalle stesse operazioni eseguite.

Per fortuna esistono delle alternative più sicure ed economiche se vi interessa il trading sulle criptovalute: i Broker CFD.

Grazie a questi intermediari non sprecherete soldi in commissioni e potrete operare in sicurezza, certi di evitare qualsivoglia attacco informatico.

In ultima analisi, un ulteriore vantaggio dei Broker CFD è la possibilità di fare pratica sul conto Demo, senza correre alcun rischio e senza fare alcun deposito. Fate qualche test, è gratis!

Ecco i link per accedere ai conti Demo dei migliori Broker per criptovalute:

FAQ

Coinbase è sicuro?

Non del tutto, non è regolamentato come intermediario finanziario a differenza dei Broker CFD.

Coinbase prevede delle commissioni?

Si, Coinbase fa pagare delle commissioni su ogni operazione eseguita.

Quante criptovalute ci sono su Coinbase?

Attualmente Coinbase offre circa 110 criptovalute.

Che alternative ci sono a Coinbase?

I Broker CFD come eToro permettono di negoziare le principali criptovalute al rialzo o al ribasso, senza pagare commissioni.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.