Volatilità Bitcoin: Cosa influisce sul prezzo di BTC

Pubblicato: 29 Giugno 2023 di Valerio Sanna

La volatilità Bitcoin deriva da alcuni fattori intrinseci che caratterizzano questa forma di denaro digitale solida e nativa di Internet, spesso definita come “oro digitale”. L’oro reale ha un valore riconosciuto e diverse caratteristiche che lo rendono un’opzione affidabile come riserva di valore, il Bitcoin ha molte di queste caratteristiche come rarità, difficoltà di estrazione, quantità finita, ecc. Ecco il perchè della loro “somiglianza”.

Il Bitcoin si distingue per la sua natura decentralizzata, il che significa che non è soggetto al controllo di un’autorità centrale come le banche centrali. Questo aspetto offre un vantaggio in termini di sicurezza e resistenza alla censura. Inoltre, BTC è caratterizzato da una fornitura limitata, poiché il numero massimo di Bitcoin che possono essere creati è fissato a 21 milioni. Questo meccanismo di emissione controllato conferisce al Bitcoin un elemento di scarsità, simile all’oro fisico.

Se il Bitcoin fosse in grado di acquisire una fetta di mercato anche solo parziale dall’oro, potrebbe potenzialmente aumentare il suo valore di parecchio ma non c’è niente di certo e la volatilità la fa da padrona. Il valore del Bitcoin può essere influenzato da vari elementi, come la domanda e l’offerta, le regolamentazioni governative e le aspettative degli investitori. Pertanto, gli investitori devono essere consapevoli dei rischi associati a questa criptovaluta e fare le proprie valutazioni prima di prendere decisioni di investimento.

Detto questo, se volete fare trading seguendo la volatilità Bitcoin potete registrarvi su eToro, che permette sia di acquistare realmente questo asset digitale, che di negoziarne i derivati (CFD):

Clicca qui e registrati su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Volatilità Bitcoin – tabella riepilogativa:

🕵️‍♂️ Cos’è? Oscillazione del prezzo di Bitcoin
👮‍♂️ E’ costante? No, varia di continuo
🔐 Che piattaforma usare eToro
💶 Quanti BTC verranno emessi? 21 milioni

Cos’è la volatilità Bitcoin?

La volatilità Bitcoin si riferisce alla variazione dei prezzi di questa criptovaluta nel corso del tempo. È una misura della velocità e dell’entità con cui il prezzo del Bitcoin può fluttuare o cambiare. La volatilità è spesso considerata un’indicazione della quantità di rischio associata a un investimento o a un asset finanziario.

Il Bitcoin è noto per la sua alta volatilità rispetto ad altre valute tradizionali e asset finanziari. Ciò significa che il suo prezzo può subire forti oscillazioni in un breve periodo di tempo. Ad esempio, potrebbe verificarsi un aumento significativo del prezzo in un giorno, seguito da una diminuzione altrettanto rapida il giorno successivo.

La volatilità del Bitcoin è influenzata da diversi fattori, tra cui:

  • la domanda e l’offerta sul mercato,
  • le notizie e gli eventi che riguardano il settore delle criptovalute,
  • le decisioni di regolamentazione da parte dei governi,
  • l’interesse degli investitori,
  • gli eventuali fork Bitcoin.

È importante sottolineare che la volatilità Bitcoin offre opportunità di guadagno per gli investitori, poiché le variazioni dei prezzi possono portare a profitti significativi. Tuttavia, la volatilità comporta anche rischi elevati, poiché le fluttuazioni dei prezzi possono portare a perdite considerevoli.

La volatilità Bitcoin è un vantaggio?

La volatilità Bitcoin può essere considerata un vantaggio o uno svantaggio, a seconda del punto di vista dell’investitore e degli obiettivi di investimento.

  • Da un lato, la volatilità del Bitcoin può offrire opportunità di guadagno significative. Le rapide variazioni dei prezzi consentono agli investitori di trarre profitto dalla speculazione sulle fluttuazioni di mercato. Se un investitore riesce ad acquistare Bitcoin durante una fase di drawdown e poi vendere durante un periodo di alta valutazione, potrebbe ottenere profitti considerevoli.
  • D’altro canto, la volatilità comporta anche rischi Bitcoin significativi. Le brusche fluttuazioni di prezzo possono portare a perdite rapide e consistenti per gli investitori. La natura imprevedibile del mercato delle criptovalute può rendere difficile prevedere con precisione l’andamento dei prezzi e può comportare una maggiore incertezza per gli investitori.

In definitiva, la volatilità del Bitcoin può essere considerata un vantaggio per coloro che cercano opportunità di profitto nel trading e nella speculazione. Tuttavia, per gli investitori che cercano stabilità e sicurezza a lungo termine, la volatilità potrebbe rappresentare un rischio significativo.

È importante valutare attentamente il proprio profilo di rischio e adottare una strategia di investimento appropriata quando si considera di investire in Bitcoin o in altre criptovalute.

Come investire in Bitcoin

Per investire in Bitcoin dovete innanzitutto affidarvi unicamente ad intermediari regolamentati e non ad exchange che operano sempre ai margini della legalità. Fra questi intermediari, eToro rappresenta un’eccellenza perchè offre sia i CFD (Contract for Difference) sulle crypto, che le criptovalute vere e proprie (come gli exchange).

Ecco i passaggi necessari ad investire in Bitcoin:

  1. Aprite un account su eToro: Cliccate qui e completate il processo di registrazione per aprire un account. Fornite le informazioni richieste e verificate il vostro account secondo le istruzioni fornite.
  2. Effettuate un deposito: Una volta che il vostro account è stato verificato, effettuate un deposito utilizzando uno dei metodi di pagamento accettati da eToro. 
  3. Scelta dell’opzione di investimento: eToro offre due opzioni per investire in Bitcoin: CFD e acquisto diretto della criptovaluta. Con i CFD, potete sfruttare la volatilità Bitcoin senza possedere effettivamente la crypto. Con l’acquisto diretto della criptovaluta, invece, potete acquistare Bitcoin realmente e tenerlo nel vostro wallet eToro.
  4. Effettuate l’investimento: Scegliete l’opzione di investimento desiderata, immettete l’importo che desiderate investire e confermate l’operazione. Nel caso dei CFD, dovrete aprire una posizione long (acquisto) o short (vendita) a seconda delle vostre aspettative sulla volatilità di Bitcoin.
  5. Gestione del rischio: Potete impostare livelli di stop loss per limitare le potenziali perdite e livelli di take profit per fissare obiettivi di profitto. Inoltre, potete utilizzare funzionalità di Copy Trading per  copiare le operazioni di trader esperti nel settore delle criptovalute.
  6. Monitoraggio e gestione dell’investimento: Una volta effettuato l’investimento, monitorate regolarmente l’andamento del prezzo del Bitcoin e adattate la strategia di conseguenza. 

Clicca qui e segui la volatilità Bitcoin

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

Volatilità Bitcoin e investimenti

Costruire fiducia nel Bitcoin come un’alternativa all’oro richiede tempo e il processo di adozione da parte degli investitori può richiedere decenni. Nonostante BTC sia considerato una moneta forte, è ancora agli inizi della sua “competizione” per guadagnare una quota di mercato. Pertanto, è logico considerare un investimento in Bitcoin come un capitale di rischio o un’equity di crescita, poiché questo asset è ancora relativamente giovane e deve dimostrare di essere un concorrente degno nel lungo termine.

Sebbene l’investimento a lungo termine in Bitcoin abbia dimostrato un notevole aumento di valore, possono verificarsi anche periodi più brevi in cui il prezzo scende significativamente. Pertanto, l’investimento in Bitcoin comporta un’alta volatilità dei prezzi. Nonostante ciò, la volatilità Bitcoin può essere considerata un vantaggio, poiché contribuisce a rendere il Bitcoin un asset unico, con un potenziale enorme dato dalla sua “rarità”.

Bitcoin è denaro?

Molti banchieri ed economisti riconoscono che la volatilità di Bitcoin lo rende attualmente inadatto ade essere utilizzato come forma di pagamento. Tuttavia, è importante notare che nel corso del tempo la volatilità media del prezzo del Bitcoin si è ridotta. Questo è dovuto al fatto che, man mano che la criptovaluta cresce in valore e dimensioni, diventa sempre più difficile spostarne il prezzo in modo significativo. La “nave” monetaria diventa più stabile e l’atteggiamento dei governi, dei regolatori e dei banchieri può evolvere di conseguenza.

Attualmente, i governi permettono al Bitcoin e all’ecosistema che lo circonda di crescere e acquisire quote di mercato dall’oro senza restrizioni significative. La volatilità attuale del Bitcoin non viene percepita come una minaccia da parte delle istituzioni finanziarie. Un esempio recente di questa dinamica è il lancio di nuovi ETF (fondi negoziati in borsa) basati sul Bitcoin.

A mano a mano che la volatilità di Bitcoin diminuisce e si stabilizza, diventa più adatto per essere utilizzato come moneta per le transazioni quotidiane. 

I governi non lo riconosceranno come denaro fino a quando la volatilità non sarà inferiore, e la volatilità non diminuirà fino a quando Bitcoin non sarà sufficientemente prezioso e diffuso da non poter essere contrastato dai governi. In quel momento, la volatilità dei prezzi potrebbe essere abbastanza bassa da consentire l’utilizzo effettivo del Bitcoin per le transazioni.

Anche se il Bitcoin non dovesse diventare mai una forma di “denaro” ma riuscisse a conquistare una parte del mercato dell’oro o di altre forme di conservazione del valore, i potenziali guadagni per gli investitori sarebbero ancora significativi. Tuttavia, se il Bitcoin raggiungesse il suo pieno potenziale e riuscisse a prendere quote da varie attività finanziarie e valute tradizionali, il suo prezzo potrebbe salire notevolmente rispetto ai livelli attuali.

Questo processo di adozione potrebbe richiedere decenni, ma attualmente il Bitcoin rappresenta un’opportunità di investimento interessante, nonostante la sua volatilità dei prezzi. 

Alta volatilità e Bassa volatilità Bitcoin

La dinamica tra domanda e offerta è un fattore chiave che influenza i prezzi della maggior parte delle materie prime, e lo stesso vale per il Bitcoin. Il valore di mercato di questa criptovaluta è determinato principalmente dal numero di monete in circolazione e dalla disponibilità di acquirenti disposti a pagare un determinato prezzo. La natura limitata del Bitcoin, con un massimo di 21 milioni di monete, contribuisce a creare una situazione in cui l’avvicinarsi di tale limite stimola un potenziale aumento dei prezzi.

Tuttavia, è importante notare che una volta raggiunto il limite massimo, l’estrazione di nuovi Bitcoin non sarà più redditizia. Questo potrebbe comportare un cambiamento nella dinamica dei prezzi, in quanto i grandi attori finanziari continueranno a competere per la proprietà di Bitcoin in un contesto di offerta in declino. Tale competizione potrebbe portare a oscillazioni di prezzo in risposta alle azioni intraprese da questi attori.

Poiché il Bitcoin è una forma di asset digitale relativamente nuovo e complesso, è difficile fare previsioni Bitcoin precise sui suoi prezzi futuri. Tuttavia, la diminuzione dell’offerta e il crescente interesse degli investitori possono influire sulla domanda e contribuire a movimenti di prezzo significativi.

Gli investitori e gli operatori di mercato devono tenere in considerazione sia l’aspetto tecnico del Bitcoin, come l’offerta limitata, che i fattori di domanda, come la fiducia degli investitori e l’adozione più ampia, al fine di prendere decisioni informate sulle operazioni e sugli investimenti relativi a questa criptovaluta.

Come funziona la volatilità Bitcoin

Broker e altre istituzioni finanziarie stanno lavorando duramente per ottenere l’approvazione della Securities and Exchange Commission per la creazione di titoli garantiti da Bitcoin. Questo aprirebbe la strada a un aumento nella detenzione di Bitcoin da parte di istituzioni e grandi investitori, poiché sempre più titoli verranno sviluppati e resi disponibili sul mercato.

La volatilità del Bitcoin è influenzata anche in parte da questi investitori. Non è chiaro come le cosiddette “balene” del Bitcoin, ovvero gli investitori con consistenti quantità di BTC (decine di milioni o più), liquiderebbero le proprie posizioni in valuta fiat senza influenzare il prezzo di mercato del Bitcoin. Se queste balene iniziassero improvvisamente a vendere in modo massiccio le proprie partecipazioni in Bitcoin, i prezzi scenderebbero e anche gli altri investitori potrebbero essere presi dal panico.

La maggior parte degli exchange di criptovalute ha dei limiti sulla quantità di asset che possono essere liquidati in un giorno, solitamente intorno ai 50.000 dollari. Gli investitori che detengono migliaia di Bitcoin potrebbero non essere in grado di liquidare le proprie posizioni abbastanza rapidamente da evitare enormi perdite. Ciò porterebbe altri investitori a iniziare a vendere, causando un rapido crollo dei prezzi prima che chiunque abbia una quantità significativa di Bitcoin possa venderli tutti, generando consistenti e rapide perdite.

La volatilità Bitcoin è anche in parte determinata dalle diverse convinzioni riguardo alla sua utilità come riserva di valore e mezzo di trasferimento di valore. Una riserva di valore è una caratteristica di un asset che gli permette di mantenere il proprio valore nel tempo con un certo grado di prevedibilità. Molti investitori ritengono che il Bitcoin manterrà il suo valore e continuerà a crescere, utilizzandolo come protezione contro l’inflazione e come alternativa alle tradizionali riserve di valore come l’oro e altri metalli.

volatilità bitcoin

Conclusioni

L’oro e le valute fiat hanno stabilità nei loro prezzi, mentre Bitcoin è ancora nella fase di “scoperta del prezzo”. La volatilità Bitcoin è dovuta alla sua giovinezza come asset finanziario e alle sfide che incontra durante l’adozione.

Mentre l’oro e le valute fiat hanno una storia consolidata, il prezzo del Bitcoin continua a fluttuare a causa della domanda e dell’offerta da parte degli investitori, degli utenti e dei governi. Con il tempo e una maggiore adozione, potrebbe raggiungere una maggiore stabilità, ma ciò richiede ulteriori sviluppi e maturità del mercato delle criptovalute.

Se volete sfruttare a vostro vantaggio la volatilità Bitcoin vi serve un intermediario regolamentato che vi permetta di speculare a breve, medio o lungo termine su questa criptovaluta:

Clicca qui e registrati su eToro

L’investimento in criptovalute è altamente volatile e non è regolamentato in alcuni paesi della UE. Nessuna tutela del consumatore. Possono essere applicate tasse sui profitti.

FAQ

Cos’è la volatilità del Bitcoin?

La volatilità del Bitcoin si riferisce alla rapida e significativa variazione dei prezzi di questa criptovaluta nel tempo. I suoi valori possono aumentare o diminuire in modo imprevedibile in brevi periodi.

Perché il Bitcoin è così volatile?

La volatilità del Bitcoin è dovuta a diversi fattori, tra cui la sua giovinezza come asset finanziario, la sua adozione ancora in corso e la sua natura decentralizzata. La mancanza di una regolamentazione consolidata e l’influenza degli investitori e delle balene Bitcoin possono contribuire a fluttuazioni significative dei prezzi.

La volatilità del Bitcoin è un vantaggio o uno svantaggio?

La volatilità del Bitcoin può essere vista sia come un vantaggio che come uno svantaggio. Da un lato, la volatilità può portare a opportunità di guadagno notevoli per i trader esperti. D’altra parte, può rappresentare un rischio per gli investitori meno avvezzi al rischio, poiché i prezzi possono scendere rapidamente.

La volatilità del Bitcoin è destinata a diminuire?

Non è possibile prevedere con certezza se la volatilità del Bitcoin diminuirà nel tempo. Tuttavia, con una maggiore adozione, regolamentazione e stabilità del mercato delle criptovalute, potrebbe esserci una tendenza verso una maggiore stabilità dei prezzi. L’evoluzione del settore e l’interazione con gli altri mercati finanziari potrebbero influenzare la volatilità del Bitcoin.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.